Persuaders and Rhetoricians: Michelstaedter, Prezzolini and the Problem of Language in Early Twentieth Century Florence

Publisher:
Indiana University
Publication Type:
Journal Article
Citation:
Italica. Journal of the American Association of Teachers of Italian, 2012, 89 (3), pp. 338 - 356
Issue Date:
2012-01
Full metadata record
Files in This Item:
Filename Description Size
Thumbnail2012002101OK.pdf4.29 MB
Adobe PDF
Carlo Michelstaedter's La Persuasione e la Rettorica is one of the few works of early twentieth century central European philosophical speculation which has been regarded as interpretive paradigm for the context of its production. Massimo Cacciari, for example, states: [t]re opere, io credo, emergono in questo contesto come opere limite, capaci di "orientarne" la complessiva interpretazione: L'Anima e le Forme del giovane Lukacs, uscito a Budapest nel 1910 e in traduzione tedesca a Berlino l'anno dopo; La Persuasione e la Rettorica di Michelstaedter, le cui appendici critiche furono terminate il 16 ottobre del 1910, il giorno prima del suicidio; il Tractatus di Wittgenstein, terminato, come e noto, a Vienna nel 1918, a pubblicato soltanto nel '22 (lo stesso anno della prima edizione completa della Persuasione), ma le cui idee fondamentali appaiono gia definite intorno al 1012-1913. Gli stessi anni dei primi libri di Kafka (Cacciari 22)
Please use this identifier to cite or link to this item: